Nei quartieri di edilizia economica e popolare, alle frequenti criticità di carattere sociale ed economico, si aggiunge spesso un diffuso degrado degli edifici e degli spazi pubblici. Per rilanciare queste importanti realtà periferiche, è necessario un intervento integrato di rigenerazione a scala di quartiere. La strategia proposta, basata sul riciclo dei rifiuti e dei materiali edili, ha implicazioni di diversa natura: materiali (quali la ripulitura delle aree degradate, la riqualificazione degli spazi residenziali e pubblici) e immateriali (quali la creazione di nuove professionalità e nuovi posti di lavoro, in un settore in espansione come quello dell’edilizia sostenibile). In particolare, si propone il riciclo e riuso degli elementi delle tamponature esterne, spesso in condizioni di degrado materico e prestazionale. Il metodo presentato prevede lo smontaggio, la lavorazione e il reimpiego dei materiali per la realizzazione di nuove tamponature più performanti. L’edificio, trasformato in un organismo in grado di autorigenerarsi, diventa il fulcro di una strategia inclusiva e partecipata che coinvolge tutti gli stakeholders (gli abitanti, il Municipio, le imprese, il Comune).

Rigenerazione urbana ed edilizia circolare nei grandi quartieri periferici: una strategia di autorecupero attraverso il riciclo / Peduzzi, Arianna; Rosso, Federica; Diana, Lorenzo; Cecere, Carlo. - (2019), pp. 2019-2030. ((Intervento presentato al convegno ReUSO Matera. Patrimonio in divenire. Conoscere, valorizzare, abitare tenutosi a Matera.

Rigenerazione urbana ed edilizia circolare nei grandi quartieri periferici: una strategia di autorecupero attraverso il riciclo

Peduzzi, Arianna
;
Rosso, Federica;Diana, Lorenzo;Cecere, Carlo
2019

Abstract

Nei quartieri di edilizia economica e popolare, alle frequenti criticità di carattere sociale ed economico, si aggiunge spesso un diffuso degrado degli edifici e degli spazi pubblici. Per rilanciare queste importanti realtà periferiche, è necessario un intervento integrato di rigenerazione a scala di quartiere. La strategia proposta, basata sul riciclo dei rifiuti e dei materiali edili, ha implicazioni di diversa natura: materiali (quali la ripulitura delle aree degradate, la riqualificazione degli spazi residenziali e pubblici) e immateriali (quali la creazione di nuove professionalità e nuovi posti di lavoro, in un settore in espansione come quello dell’edilizia sostenibile). In particolare, si propone il riciclo e riuso degli elementi delle tamponature esterne, spesso in condizioni di degrado materico e prestazionale. Il metodo presentato prevede lo smontaggio, la lavorazione e il reimpiego dei materiali per la realizzazione di nuove tamponature più performanti. L’edificio, trasformato in un organismo in grado di autorigenerarsi, diventa il fulcro di una strategia inclusiva e partecipata che coinvolge tutti gli stakeholders (gli abitanti, il Municipio, le imprese, il Comune).
978-88-492-3800-6
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Peduzzi_Rigenerazione-urbana_2019.pdf

solo gestori archivio

Note: pdf non ricercabile
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 7.09 MB
Formato Adobe PDF
7.09 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Peduzzi_Rigenerazione-urbana_postprint_2019.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 250.05 kB
Formato Adobe PDF
250.05 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1326696
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact