La forbice da tagliare. L'inaccettabile divario tra iperprotetti e outsider