The letterpress printing has been experiencing a second youth in recent years: a series of realities are being organized to save, catalog and re-use finds from industrial archeology linked to the world of traditional typography. The reasons that can lead designers to opt for disused technologies and processes are found in issues of artifact, process and culture. One of the causes of this reappropriation is the possible use of new technologies in question of compensation and development of new expressive languages. The paper aims to investigate the context of the return of letterpress printing, presenting international case studies of subjects which apply new technologies to traditional typography

La stampa letterpress sta vivendo in questi anni una seconda giovinezza: una serie di realtà si stanno organizzando per salvare, catalogare e riutilizzare reperti dell'archeologia industriale legati al mondo della tipografia tradizionale. I motivi che possono indurre i progettisti a optare per tecnologie e processi in disuso fanno riferimento a questioni di artefatto, processo e cultura. Una delle cause di tale riappropriazione è il possibile utilizzo delle nuove tecnologie finalizzate al “risarcimento” della qualità originaria e allo sviluppo di nuovi linguaggi espressivi. Il contributo si propone di indagare il contesto del ritorno della stampa letterpress, presentando casi studio internazionali di soggetti che applicano le nuove tecnologie alla tipografia tradizionale.

Revert to type. La stampa letterpress fra tradizione, pratica odierna e nuovi scenari / Caccamo, Alessio; Vendetti, Andrea. - In: MD JOURNAL. - ISSN 2531-9477. - 7(2019), pp. 118-131.

Revert to type. La stampa letterpress fra tradizione, pratica odierna e nuovi scenari

Alessio Caccamo
Co-primo
;
Andrea Vendetti
Co-primo
2019

Abstract

La stampa letterpress sta vivendo in questi anni una seconda giovinezza: una serie di realtà si stanno organizzando per salvare, catalogare e riutilizzare reperti dell'archeologia industriale legati al mondo della tipografia tradizionale. I motivi che possono indurre i progettisti a optare per tecnologie e processi in disuso fanno riferimento a questioni di artefatto, processo e cultura. Una delle cause di tale riappropriazione è il possibile utilizzo delle nuove tecnologie finalizzate al “risarcimento” della qualità originaria e allo sviluppo di nuovi linguaggi espressivi. Il contributo si propone di indagare il contesto del ritorno della stampa letterpress, presentando casi studio internazionali di soggetti che applicano le nuove tecnologie alla tipografia tradizionale.
978-88-85885-09-7
The letterpress printing has been experiencing a second youth in recent years: a series of realities are being organized to save, catalog and re-use finds from industrial archeology linked to the world of traditional typography. The reasons that can lead designers to opt for disused technologies and processes are found in issues of artifact, process and culture. One of the causes of this reappropriation is the possible use of new technologies in question of compensation and development of new expressive languages. The paper aims to investigate the context of the return of letterpress printing, presenting international case studies of subjects which apply new technologies to traditional typography
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Caccamo_Revert_2019.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 530.42 kB
Formato Adobe PDF
530.42 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1304503
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact