The paper proposes to demonstrate the importance of the criteria of propor- tionality and reasonableness in succession law. These criteria are not a novelty of contemporaneity; they have gained a new meaning in line with current princi- ples and normative values, so that their historicity guarantees a cultural consistency otherwise difficult to achieve. An evaluation of the hereditary right, ac- cording to these criteria, suggests both to overcome the idea which considers the interest of the family predominant on the interest of the testator, and to over- come the purely patrimonial conception of succession and will, which has his- torically prevailed. It also demonstrates the importance of the criterion of reasonableness both in identifying the right remedy, assuming as a paradigmatic case the legitimacy of the legitimacy, the collapse of money and the collapse of social participation, and the identification of the applicable discipline, assuming as a paradigmatic case the contract post-mortem. Finally, the paper considers the importance of the rea- sonableness on the determination of the concept of international public order and the solution of the conflict between Italian and foreign rules.

Il saggio si propone di dimostrare l’importanza dei criterî di proporzionalità e ragionevolezza nel diritto delle successioni a causa di morte. Tali criteri non co- stituiscono una novità della contemporaneità, acquistano, però, nuovi significati in coerenza ai princípi e ai valori normativi vigenti, al punto che la loro storicità garantisce una coerenza culturale altrimenti difficile da realizzare. Una valutazione d’assieme del diritto ereditario alla luce di tali criterî suggerisce sia di superare l’idea che nel conflitto tra interesse della famiglia e interesse del disponente debba sempre prevalere il primo, sia di superare quella concezione prettamente patri- monialistica del diritto ereditario e del testamento che ha storicamente prevalso. Si dimostra, inoltre, l’importanza del criterio di ragionevolezza sia nell’individua- zione del giusto rimedio, assumendo come casi paradigmatici la diseredazione del legittimario, la collazione del danaro e la collazione di partecipazioni sociali, sia nell’individuazione della disciplina applicabile, assumendo come caso paradigma- tico il mandato post mortem. Infine, si considera l’importanza del criterio di ra- gionevolezza rispetto alla determinazione del concetto di ordine pubblico inter- nazionale e nella soluzione del conflitto tra norme di ordinamenti concorrenti.

Ragionevolezza e proporzionalità nel diritto delle successioni / Barba, Vincenzo. - In: DIRITTO DELLE SUCCESSIONI E DELLA FAMIGLIA. - ISSN 2421-2407. - 4:3(2018), pp. 745-780.

Ragionevolezza e proporzionalità nel diritto delle successioni

vincenzo barba
2018

Abstract

Il saggio si propone di dimostrare l’importanza dei criterî di proporzionalità e ragionevolezza nel diritto delle successioni a causa di morte. Tali criteri non co- stituiscono una novità della contemporaneità, acquistano, però, nuovi significati in coerenza ai princípi e ai valori normativi vigenti, al punto che la loro storicità garantisce una coerenza culturale altrimenti difficile da realizzare. Una valutazione d’assieme del diritto ereditario alla luce di tali criterî suggerisce sia di superare l’idea che nel conflitto tra interesse della famiglia e interesse del disponente debba sempre prevalere il primo, sia di superare quella concezione prettamente patri- monialistica del diritto ereditario e del testamento che ha storicamente prevalso. Si dimostra, inoltre, l’importanza del criterio di ragionevolezza sia nell’individua- zione del giusto rimedio, assumendo come casi paradigmatici la diseredazione del legittimario, la collazione del danaro e la collazione di partecipazioni sociali, sia nell’individuazione della disciplina applicabile, assumendo come caso paradigma- tico il mandato post mortem. Infine, si considera l’importanza del criterio di ra- gionevolezza rispetto alla determinazione del concetto di ordine pubblico inter- nazionale e nella soluzione del conflitto tra norme di ordinamenti concorrenti.
The paper proposes to demonstrate the importance of the criteria of propor- tionality and reasonableness in succession law. These criteria are not a novelty of contemporaneity; they have gained a new meaning in line with current princi- ples and normative values, so that their historicity guarantees a cultural consistency otherwise difficult to achieve. An evaluation of the hereditary right, ac- cording to these criteria, suggests both to overcome the idea which considers the interest of the family predominant on the interest of the testator, and to over- come the purely patrimonial conception of succession and will, which has his- torically prevailed. It also demonstrates the importance of the criterion of reasonableness both in identifying the right remedy, assuming as a paradigmatic case the legitimacy of the legitimacy, the collapse of money and the collapse of social participation, and the identification of the applicable discipline, assuming as a paradigmatic case the contract post-mortem. Finally, the paper considers the importance of the rea- sonableness on the determination of the concept of international public order and the solution of the conflict between Italian and foreign rules.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Barba_Ragionevolezza_2018.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 417.72 kB
Formato Adobe PDF
417.72 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1258685
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact