Il passaggio obbligato per la ri-legittimazione dei processi di formazione di piani, programmi e progetti nell'ottica della fattibilità sembra focalizzarsi su tre cardini: il definitivo riconoscimento dell'accezione di progetto urbano come disegno al futuro di tipo strategico, la necessità di coinvolgere un ampio parterre di soggetti per costruire un orizzonte di sviluppo condiviso per l'intera comunità urbana, la consapevolezza del ruolo della valutazione da estendere all'intero ciclo del progetto.

Fattibilità e valutazione: nuove dimensioni del progetto di città.

MONARDO, Bruno
2000

Abstract

Il passaggio obbligato per la ri-legittimazione dei processi di formazione di piani, programmi e progetti nell'ottica della fattibilità sembra focalizzarsi su tre cardini: il definitivo riconoscimento dell'accezione di progetto urbano come disegno al futuro di tipo strategico, la necessità di coinvolgere un ampio parterre di soggetti per costruire un orizzonte di sviluppo condiviso per l'intera comunità urbana, la consapevolezza del ruolo della valutazione da estendere all'intero ciclo del progetto.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/125409
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact