The growing interest in healthy and quality food increases along with the interest in agriculture and its production methods. Agriculture, meant here in the sense of regenerative and sustainable productive practicing, is the object of increasing incentives for development by national and european policies. In relation to these data preliminary investigative scenarios were outlined aimed at the study of small-scale agriculture; in that way it was established the final framework to identify new research fields through which disciplines related to design and agriculture can interact and generate value. The final proposal is to define a replicable operating model, helping to spread and transfer innovation on small-scale agriculture. This model consists of phases of intervention through which expert designers can relate to agricultural productivity by taking strategic advantage to it by means of management and the use of innovative technological systems. The research path showed that in order to spread innovation in agriculture, before designing a new object or technological system, it is necessary to create the conditions for which this same object is requested and used. Nowadays, therefore, the task of design is to activate all applicable processes for creating the demand for innovation on small scale agriculture. In this way, a reduction of investmant costs and a greater access to innovation will match a greater demand for innovation. Choosing a bottomup approach coming from the real user needs and by processing these real data we define an intervention that uses all the tools of the design discipline to generate customized, replicable and transferable solutions. The method worked out arise from the question: what kind of relationship is possible between agriculture and design? This research intends to assert that this relationship goes the other way round, it is not agriculture to choose design to spread innovation, on the contrary in direct response to an unspoken question (in these channels), design spontaneously offers solutions for agriculture. In this way design accomplishes two important constitutional documents, the first is the growing demand for innovation in agriculture, the second is the creation of a new and vast field of transdisciplinary research and development.

L'interesse sempre maggiore per il cibo sano e di qualità aumenta di pari passo con l'interesse per l'agricoltura e i suoi metodi di produzione. L'agricoltura, intesa qui nella sua accezione di pratica produttiva sostenibile e rigenerativa, è oggetto di crescenti incentivi allo sviluppo da parte delle politiche nazionali e europee. In rapporto a questi dati sono stati delineati degli scenari preliminari di indagine rivolti allo studio dell'agricoltura di piccola scala; in questo modo è stato eseguito il quadro di indagine definitivo per l'individuazione di nuovi campi di ricerca attraverso i quali le discipline afferenti al Design e all'Agricoltura possano interagire a generare valore. La risposta finale consiste nella definizione di un modello teorico, utile alla diffusione e al trasferimento dell'innovazione sull'agricoltura di piccola scala. Questo modello si compone di fasi di intervento attraverso le quali i designer esperti possono relazionarsi alla produttività agricola apportandovi vantaggio strategico per mezzo della diffusione e dell'impiego di sistemi tecnologici innovativi. Il percorso della ricerca ha mostrato che per diffondere l'innovazione in agricoltura, prima ancora di progettare un nuovo oggetto o sistema tecnologico, occorre creare le condizioni per cui questo stesso oggetto sia richiesto ed utilizzato. In questo momento, quindi, il compito del design è quello di attivare tutti i processi applicabili per la creazione della domanda di innovazione sulla piccola scala agricola. In questo modo, a maggiore richiesta di innovazione corrisponderà una riduzione dei costi di investimento e una maggiore accessibilità all'innovazione stessa. Scegliendo un tipo di approccio bottom-up proveniente dall'esigenza reale dell'utente di riferimento e dall'elaborazione di questi bisogni reali si definisce una metodologia di intervento che metta in atto tutto gli strumenti della disciplina del design per generare delle soluzioni su misura, replicabili e trasferibili. Il metodo elaborato nasce dalla domanda: che tipo di relazione è attualmente possibile tra agricoltura e design? Questa ricerca intende affermare che tale relazione è di natura inversa, non è l'agricoltura a scegliere il design per diffondere l'innovazione, ma al contrario come risposta diretta ad una domanda inespressa (per questi canali), è il design a offrire spontaneamente soluzioni all'agricoltura. In questo modo il design compie due atti costitutivi importanti: l'espansione della domanda di innovazione in agricoltura e la creazione di un nuovo e vasto settore di ricerca e sviluppo trans-disciplinare.

Design e agricoltura. Strumenti e metodi per il trasferimento dell'innovazione in agricoltura / Dionisi, Tania. - (2017 Sep 28).

Design e agricoltura. Strumenti e metodi per il trasferimento dell'innovazione in agricoltura

DIONISI, TANIA
2017-09-28

Abstract

L'interesse sempre maggiore per il cibo sano e di qualità aumenta di pari passo con l'interesse per l'agricoltura e i suoi metodi di produzione. L'agricoltura, intesa qui nella sua accezione di pratica produttiva sostenibile e rigenerativa, è oggetto di crescenti incentivi allo sviluppo da parte delle politiche nazionali e europee. In rapporto a questi dati sono stati delineati degli scenari preliminari di indagine rivolti allo studio dell'agricoltura di piccola scala; in questo modo è stato eseguito il quadro di indagine definitivo per l'individuazione di nuovi campi di ricerca attraverso i quali le discipline afferenti al Design e all'Agricoltura possano interagire a generare valore. La risposta finale consiste nella definizione di un modello teorico, utile alla diffusione e al trasferimento dell'innovazione sull'agricoltura di piccola scala. Questo modello si compone di fasi di intervento attraverso le quali i designer esperti possono relazionarsi alla produttività agricola apportandovi vantaggio strategico per mezzo della diffusione e dell'impiego di sistemi tecnologici innovativi. Il percorso della ricerca ha mostrato che per diffondere l'innovazione in agricoltura, prima ancora di progettare un nuovo oggetto o sistema tecnologico, occorre creare le condizioni per cui questo stesso oggetto sia richiesto ed utilizzato. In questo momento, quindi, il compito del design è quello di attivare tutti i processi applicabili per la creazione della domanda di innovazione sulla piccola scala agricola. In questo modo, a maggiore richiesta di innovazione corrisponderà una riduzione dei costi di investimento e una maggiore accessibilità all'innovazione stessa. Scegliendo un tipo di approccio bottom-up proveniente dall'esigenza reale dell'utente di riferimento e dall'elaborazione di questi bisogni reali si definisce una metodologia di intervento che metta in atto tutto gli strumenti della disciplina del design per generare delle soluzioni su misura, replicabili e trasferibili. Il metodo elaborato nasce dalla domanda: che tipo di relazione è attualmente possibile tra agricoltura e design? Questa ricerca intende affermare che tale relazione è di natura inversa, non è l'agricoltura a scegliere il design per diffondere l'innovazione, ma al contrario come risposta diretta ad una domanda inespressa (per questi canali), è il design a offrire spontaneamente soluzioni all'agricoltura. In questo modo il design compie due atti costitutivi importanti: l'espansione della domanda di innovazione in agricoltura e la creazione di un nuovo e vasto settore di ricerca e sviluppo trans-disciplinare.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Tesi_dottorato_Dionisi.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: Creative commons
Dimensione 48.79 MB
Formato Adobe PDF
48.79 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1226941
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact