Il "surrealismo socialista" di Gennadij Gor