Alle origini della trattatistica sul volgare: le Annotazioni di Angelo Colocci (ms Vat. Lat. 4831).