This study was conducted within the framework of the “Coastal Morphodynamics” Working Group (WG) of the Italian Association of Physical Geography and Geomorphology (AIGeo), according to the Institute for the Protection and Environmental Research (ISPRA) for the updating of the legend for the “Geomorphological Map of Italy”. The WG deals with the legend for the coastal areas, focusing its work on marine, lagoon and aeolian landforms, processes and deposits. In particular, the legend aims to classify coastal landforms in order to contribute to hazard and risk assessment, for supporting land-use planning and management. The legend allows the mapping of each landform in function of its genesis as well as its evolution and present dynamics, providing information about morphological characteristics at small and large scales. The relict morphological features and the active ones are reported along with the quantitative parameters useful for the description of the present wave/climate conditions and morphodynamics. As a result of the activities and experiments carried out by the “Coastal Morphodynamics” AIGeo WG during the last years, some examples of coastal geomorphological mappings at different scales (1:5,000 and 1:25,000) have been developed and are presented in this paper. The maps focus both on littoral plains and rocky coast dynamics as well as on the interactions with anthropic modifications.

Questo lavoro è stato condotto nel quadro delle attività che il gruppo di lavoro “Morfodinamica costiera” dell’Associazione Italiana di Geografia Fisica e Geomorfologia (AIGeo) ha svolto nel più ampio contesto della cooperazione con l’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) per l’aggiornamento della legenda della “Carta Geomorfologica d’Italia”. In particolare è stata sviluppata una legenda per la realizzazione di carte geomorfologiche delle aree costiere, anche degli ambienti lagunari ed eolici, considerando le forme del paesaggio e i processi tutt’ora in atto. La leggenda si propone di individuare, caratterizzare e cartografare le forme del paesaggio costiero con il fine di fornire uno strumento che permetta di contribuire alla valutazione della pericolosità costiera e di supportare la pianificazione e la gestione del territorio. Essa permette la rappresentazione delle forme del paesaggio costiero in funzione della genesi, della loro evoluzione e della loro dinamica, alle piccole e grandi scale. Le caratteristiche morfologiche relitte e quelle attive sono riportate accanto ai parametri quantitativi utili per la caratterizzazione delle condizioni meteomarine dei paraggi considerati. Grazie alle attività ed esperienze condotte dal gruppo di lavoro “Morfodinamica costiera” nel corso degli ultimi anni, sono presentati alcuni esempi di cartografia geomorfologica a diversa scala (1:5.000 e 1:25.000). Essi si concentrano sia sulle piane costiere che sulle coste rocciose e, quindi, sulle possibili interazioni con le dinamiche antropiche.

Geomorphological map of the Italian Coast. From a descriptive to a morphodynamic approach / Mastronuzzi, Giuseppe; Aringoli, Domenico; Aucelli Pietro P., C; Baldassarre, MAURIZIO ALESSIO; Bellotti, Piero; Bini, Monica; Biolchi, Sara; Bontempi, Sara; Brandolini, Pierluigi; Chelli, Alessandro; Davoli, Lina; Deiana, Giacomo; De Muro, Sandro; Devoto, Stefano; Di Paola, Gianluigi; Donadio, Carlo; Fago, Paola; Ferrari, Marco; Furlani, Stefano; Ibba, Angelo; LUPIA PALMIERI, Elvidio; Marsico, Antonella; Melis Rita, Teresa; Milella, Maurilio; Mucerino, Luigi; Nesci, Olivia; Orrù Paolo, E.; Panizza, V.; Pennetta, Micla; Piacentini, Daniela; Piscitelli, Arcangelo; Pusceddu, Nicola; Raffi, Rossana; Rosskopf Carmen, M.; Sansò, Paolo; Stanislao, Corrado; Tarragoni, Claudia; Valente, Alessio. - In: GEOGRAFIA FISICA E DINAMICA QUATERNARIA. - ISSN 1724-4781. - STAMPA. - 40(2017), pp. 161-196. [10.4461/GFDQ2017.40.11]

Geomorphological map of the Italian Coast. From a descriptive to a morphodynamic approach

Baldassarre Maurizio Alessio;Bellotti Piero;Davoli Lina;Lupia Palmieri Elvidio;Piacentini Daniela;Raffi Rossana;Tarragoni Claudia;
2017

Abstract

Questo lavoro è stato condotto nel quadro delle attività che il gruppo di lavoro “Morfodinamica costiera” dell’Associazione Italiana di Geografia Fisica e Geomorfologia (AIGeo) ha svolto nel più ampio contesto della cooperazione con l’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) per l’aggiornamento della legenda della “Carta Geomorfologica d’Italia”. In particolare è stata sviluppata una legenda per la realizzazione di carte geomorfologiche delle aree costiere, anche degli ambienti lagunari ed eolici, considerando le forme del paesaggio e i processi tutt’ora in atto. La leggenda si propone di individuare, caratterizzare e cartografare le forme del paesaggio costiero con il fine di fornire uno strumento che permetta di contribuire alla valutazione della pericolosità costiera e di supportare la pianificazione e la gestione del territorio. Essa permette la rappresentazione delle forme del paesaggio costiero in funzione della genesi, della loro evoluzione e della loro dinamica, alle piccole e grandi scale. Le caratteristiche morfologiche relitte e quelle attive sono riportate accanto ai parametri quantitativi utili per la caratterizzazione delle condizioni meteomarine dei paraggi considerati. Grazie alle attività ed esperienze condotte dal gruppo di lavoro “Morfodinamica costiera” nel corso degli ultimi anni, sono presentati alcuni esempi di cartografia geomorfologica a diversa scala (1:5.000 e 1:25.000). Essi si concentrano sia sulle piane costiere che sulle coste rocciose e, quindi, sulle possibili interazioni con le dinamiche antropiche.
This study was conducted within the framework of the “Coastal Morphodynamics” Working Group (WG) of the Italian Association of Physical Geography and Geomorphology (AIGeo), according to the Institute for the Protection and Environmental Research (ISPRA) for the updating of the legend for the “Geomorphological Map of Italy”. The WG deals with the legend for the coastal areas, focusing its work on marine, lagoon and aeolian landforms, processes and deposits. In particular, the legend aims to classify coastal landforms in order to contribute to hazard and risk assessment, for supporting land-use planning and management. The legend allows the mapping of each landform in function of its genesis as well as its evolution and present dynamics, providing information about morphological characteristics at small and large scales. The relict morphological features and the active ones are reported along with the quantitative parameters useful for the description of the present wave/climate conditions and morphodynamics. As a result of the activities and experiments carried out by the “Coastal Morphodynamics” AIGeo WG during the last years, some examples of coastal geomorphological mappings at different scales (1:5,000 and 1:25,000) have been developed and are presented in this paper. The maps focus both on littoral plains and rocky coast dynamics as well as on the interactions with anthropic modifications.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Mastronuzzi_Geomorphological_2017.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 10.21 MB
Formato Adobe PDF
10.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1102714
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 38
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 32
social impact