Il mito fascista della romanità è stato oggetto dell’attenzione di alcuni storici sin dagli anni Settanta, quando molti negavano che il regime avesse espresso un suo universo culturale ; da allora, si sono articolate interpretazioni diverse a testimonianza di un’evoluzione importante in questo settore, che ancora oggi è uno dei più analizzati in Italia e all’estero. Il saggio indaga le principali interpretazioni e rappresentazioni del mito di Roma nella politica e nella cultura fascista.

Cahiers de la Méditerranée / Tarquini, Alessandra. - In: CAHIERS DE LA MÉDITERRANÉE. - ISSN 0395-9317. - STAMPA. - (2017), pp. 139-151.

Cahiers de la Méditerranée

Tarquini, Alessandra
2017

Abstract

Il mito fascista della romanità è stato oggetto dell’attenzione di alcuni storici sin dagli anni Settanta, quando molti negavano che il regime avesse espresso un suo universo culturale ; da allora, si sono articolate interpretazioni diverse a testimonianza di un’evoluzione importante in questo settore, che ancora oggi è uno dei più analizzati in Italia e all’estero. Il saggio indaga le principali interpretazioni e rappresentazioni del mito di Roma nella politica e nella cultura fascista.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Tarquini-Latinità.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 196.58 kB
Formato Adobe PDF
196.58 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1084689
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact