Gli Autori, tenendo ben saldi i dettami etici che regolano il consenso informato, formulano alcune considerazioni in merito alla liceità del trattamento obbligatorio ed alla validità del trattamento volontario in psichiatria, discutendo altresì sul ruolo dei congiunti del paziente psichiatrico non interdetto nel trattamento obbligatorio e sulla liceità del consenso espresso da un familiare in detta fattispecie.

Il consenso del paziente psichiatrico nel trattamento volontario e nel trattamento obbligatorio: problematiche deontologiche anche in relazione al ruolo dei famigliari nell'ospedalizzazione obbligata / D'Agostino, L; Voci, N; Arcangeli, M; Rinaldi, Raffaella; Marasco, Mario. - In: JURA MEDICA. - ISSN 0394-8218. - STAMPA. - 2:(1991), pp. 189-193.

Il consenso del paziente psichiatrico nel trattamento volontario e nel trattamento obbligatorio: problematiche deontologiche anche in relazione al ruolo dei famigliari nell'ospedalizzazione obbligata

RINALDI, Raffaella;MARASCO, Mario
1991

Abstract

Gli Autori, tenendo ben saldi i dettami etici che regolano il consenso informato, formulano alcune considerazioni in merito alla liceità del trattamento obbligatorio ed alla validità del trattamento volontario in psichiatria, discutendo altresì sul ruolo dei congiunti del paziente psichiatrico non interdetto nel trattamento obbligatorio e sulla liceità del consenso espresso da un familiare in detta fattispecie.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/103947
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact