Costanti e variabili nelle colture linfocitarie