Tecnica, estetica e processi comunicativi nel dibattito sulle “due culture”