Le attuali strategie terapeutiche nel cancro del polmone producono reali vantaggi sulla sopravvivenza o sono frutto di una migliore selezione?