L'articolo analizza il dibattito critico sorto intorno ad alcuni lavori di arte femminista legati all'iconografia della Grande Madre: il saggio intende rivedere, in particolare, le accuse di "essenzialismo" rivolte negli anni Ottanta ad alcune importanti opere d’arte femminista degli anni Settanta e a riconsiderare la frattura tra esse e quelle di natura “teorica”, attraverso il confronto tra i lavori di Kelly, Chicago, Mendieta e Spero. In antitesi ai precetti formalisti del Modernismo, queste artiste hanno dato un nuovo rilievo al contenuto politico dell’arte: pur attraverso strategie diverse, esse hanno intrecciato un dialogo con le correnti artistiche d’avanguardia degli anni Sessanta e Settanta – in particolare con la Minimal Art, la Conceptual Art e la Land Art –, rileggendole attraverso un’ottica sessuata, che pone in luce le differenze di genere, di classe, di razza, e i valori della soggettività.

Il potere del secondo sesso. Il corpo della donna e il culto della Dea nell’arte femminista degli anni settanta / Perna, Raffaella. - STAMPA. - (2015), pp. 214-219.

Il potere del secondo sesso. Il corpo della donna e il culto della Dea nell’arte femminista degli anni settanta

PERNA, RAFFAELLA
2015

Abstract

L'articolo analizza il dibattito critico sorto intorno ad alcuni lavori di arte femminista legati all'iconografia della Grande Madre: il saggio intende rivedere, in particolare, le accuse di "essenzialismo" rivolte negli anni Ottanta ad alcune importanti opere d’arte femminista degli anni Settanta e a riconsiderare la frattura tra esse e quelle di natura “teorica”, attraverso il confronto tra i lavori di Kelly, Chicago, Mendieta e Spero. In antitesi ai precetti formalisti del Modernismo, queste artiste hanno dato un nuovo rilievo al contenuto politico dell’arte: pur attraverso strategie diverse, esse hanno intrecciato un dialogo con le correnti artistiche d’avanguardia degli anni Sessanta e Settanta – in particolare con la Minimal Art, la Conceptual Art e la Land Art –, rileggendole attraverso un’ottica sessuata, che pone in luce le differenze di genere, di classe, di razza, e i valori della soggettività.
La Grande Madre. Donne, maternità e potere nell'arte e nella cultura visiva, 1900-2015
978-8857229560
Femminismo, Grande Madre, Maternità
02 Pubblicazione su volume::02a Capitolo o Articolo
Il potere del secondo sesso. Il corpo della donna e il culto della Dea nell’arte femminista degli anni settanta / Perna, Raffaella. - STAMPA. - (2015), pp. 214-219.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/987356
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact