Il cardinale Pietro Ottoboni tra San Filippo Neri e San Casimiro