É alla ricerca della ridefinizione e risignificazione dei confini, nei territori di frontiera, negli spazi interstiziali lasciati all’inattività, che nasce alla fine degli anni Ottanta il Landscape Urbanism (LU) come pratica prima ancora che come disciplina istituzionalizzata. Fin dalle sue origini, il LU ha palesato due identità distinte, ma non incompatibili, legate alla provenienza culturale dei suoi maggiori esponenti teorici, nelle quali si sono radicalizzate le differenze tra i paesaggisti di formazione e gli architetti di formazione.

Identità allo specchio nel Landscape Urbanism

PADOA SCHIOPPA, CATERINA
2012

Abstract

É alla ricerca della ridefinizione e risignificazione dei confini, nei territori di frontiera, negli spazi interstiziali lasciati all’inattività, che nasce alla fine degli anni Ottanta il Landscape Urbanism (LU) come pratica prima ancora che come disciplina istituzionalizzata. Fin dalle sue origini, il LU ha palesato due identità distinte, ma non incompatibili, legate alla provenienza culturale dei suoi maggiori esponenti teorici, nelle quali si sono radicalizzate le differenze tra i paesaggisti di formazione e gli architetti di formazione.
9788846734693
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/869135
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact