In questi anni stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione dei processi produttivi, trainata da un profondo cambiamento nella distribuzione della capacità produttiva, che progressivamente si sposta dalla fabbrica tradizionale - con le sue linee di montaggio - a strutture più piccole e flessibili, delocalizzate e addirittura virtuali, rese possibili dalla potenza delle connessioni digitali (Galli & Zama, 2014). Il fattore scatenante di tutto ciò è la rapida diffusione della cosiddetta Additive Manufacturing (AM), termine che contraddistingue le diverse tecniche di manifattura additiva, quasi sempre identificate con la stampa 3D. Il Direct Digital Manufacturing (DDM) porta a riconsiderare il posizionamento dell’impresa, la sua organizzazione, la programmazione produttiva, il processo distributivo e la supply chain nel suo complesso. Si pongono così le basi per l’ingegnerizzazione di nuovi prodotti, più funzionali e rispondenti alle esigenze dei singoli consumatori, e per processi più efficienti.

Additive manufacturing e stampa 3D: stato dell’arte e opportunità per una gestione sostenibile della supply chain / Savastano, Marco; Amendola, Carlo; D'Ascenzo, Fabrizio. - STAMPA. - 2(2016), pp. 65-78.

Additive manufacturing e stampa 3D: stato dell’arte e opportunità per una gestione sostenibile della supply chain

SAVASTANO, MARCO;AMENDOLA, Carlo;D'ASCENZO, FABRIZIO
2016

Abstract

In questi anni stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione dei processi produttivi, trainata da un profondo cambiamento nella distribuzione della capacità produttiva, che progressivamente si sposta dalla fabbrica tradizionale - con le sue linee di montaggio - a strutture più piccole e flessibili, delocalizzate e addirittura virtuali, rese possibili dalla potenza delle connessioni digitali (Galli & Zama, 2014). Il fattore scatenante di tutto ciò è la rapida diffusione della cosiddetta Additive Manufacturing (AM), termine che contraddistingue le diverse tecniche di manifattura additiva, quasi sempre identificate con la stampa 3D. Il Direct Digital Manufacturing (DDM) porta a riconsiderare il posizionamento dell’impresa, la sua organizzazione, la programmazione produttiva, il processo distributivo e la supply chain nel suo complesso. Si pongono così le basi per l’ingegnerizzazione di nuovi prodotti, più funzionali e rispondenti alle esigenze dei singoli consumatori, e per processi più efficienti.
Supply Chain Sostenibile: Aspetti Teorici ed Evidenze Empiriche
9788813364267
Additive manufactoring, Gestione sostenibile, Supply Chain
02 Pubblicazione su volume::02a Capitolo o Articolo
Additive manufacturing e stampa 3D: stato dell’arte e opportunità per una gestione sostenibile della supply chain / Savastano, Marco; Amendola, Carlo; D'Ascenzo, Fabrizio. - STAMPA. - 2(2016), pp. 65-78.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Savastano_additive_2016.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 2.68 MB
Formato Adobe PDF
2.68 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/852160
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact