The aim of this chapter is to verify whether or not there has been the affirmation of a presidentialist trend in Italian parties, or at least those in government or competing for government. The Italian scenario represents a crucial case in the verification of a trend towards presidentialism, given its peculiar political institutional history from the Second World War to the present day. Italy has undergone two phases of Republican political history. The first (1948-1994) was characterised by a classic parliamentary regime and by a polarised multiparty system (Sartori 1976 and 1982), in which there was naturally no space for an affirmation of presidential parties; the second (1994-present) has been characterised by a search for a majoritarian democracy that would permit alternation and the direct designation by the electors of a majority, of a government, of a leader, of a programme.If, by Presidentialisation, we mean the operational autonomy of the power of personal leadership within the parties and institutions of government , the Italian case does not confirm this case, in fact it steadfastly refutes it.

Lo scopo di questo capitolo è di verificare l’affermazione o meno di un trend presidenzialista nei partiti italiani, perlomeno di quelli di governo o che competono per il governo. Il caso italiano rappresenta un caso cruciale per la verifica del paradigma presidenzialista a causa della peculiare storia politico-istituzionale dal secondo dopoguerra a oggi. L’Italia ha attraversato due fasi della storia politica repubblicana. La prima (1948-1994) caratterizzata da un regime parlamentare classico e da un sistema multipartitico polarizzato (Sartori 1976 e 1982), dove ovviamente non c’era spazio per l’affermazione di partiti presidenzializzati; la seconda (1994-) caratterizzata dalla ricerca di una democrazia maggioritaria in cui fosse Se per presidenzializzazione intendiamo l’autonomia funzionale del potere della leadership personale all’interno dei partiti e delle istituzioni di governo , il caso italiano non conferma questa tesi, anzi la smentisce decisamente l’alternanza e la designazione diretta da parte degli elettori di una maggioranza, di un governo, di un leader, di un programma.

The absence of party presidentialization in Italy / Massari, Oreste. - STAMPA. - (2015), pp. 215-235. [10.1057/9781137482464_12].

The absence of party presidentialization in Italy

MASSARI, Oreste
2015

Abstract

Lo scopo di questo capitolo è di verificare l’affermazione o meno di un trend presidenzialista nei partiti italiani, perlomeno di quelli di governo o che competono per il governo. Il caso italiano rappresenta un caso cruciale per la verifica del paradigma presidenzialista a causa della peculiare storia politico-istituzionale dal secondo dopoguerra a oggi. L’Italia ha attraversato due fasi della storia politica repubblicana. La prima (1948-1994) caratterizzata da un regime parlamentare classico e da un sistema multipartitico polarizzato (Sartori 1976 e 1982), dove ovviamente non c’era spazio per l’affermazione di partiti presidenzializzati; la seconda (1994-) caratterizzata dalla ricerca di una democrazia maggioritaria in cui fosse Se per presidenzializzazione intendiamo l’autonomia funzionale del potere della leadership personale all’interno dei partiti e delle istituzioni di governo , il caso italiano non conferma questa tesi, anzi la smentisce decisamente l’alternanza e la designazione diretta da parte degli elettori di una maggioranza, di un governo, di un leader, di un programma.
The presidentialization of Political Parties. Organizations, Institutions and Leaders
9781349577675
The aim of this chapter is to verify whether or not there has been the affirmation of a presidentialist trend in Italian parties, or at least those in government or competing for government. The Italian scenario represents a crucial case in the verification of a trend towards presidentialism, given its peculiar political institutional history from the Second World War to the present day. Italy has undergone two phases of Republican political history. The first (1948-1994) was characterised by a classic parliamentary regime and by a polarised multiparty system (Sartori 1976 and 1982), in which there was naturally no space for an affirmation of presidential parties; the second (1994-present) has been characterised by a search for a majoritarian democracy that would permit alternation and the direct designation by the electors of a majority, of a government, of a leader, of a programme.If, by Presidentialisation, we mean the operational autonomy of the power of personal leadership within the parties and institutions of government , the Italian case does not confirm this case, in fact it steadfastly refutes it.
presidenzializzazione; partiti; leader
02 Pubblicazione su volume::02a Capitolo o Articolo
The absence of party presidentialization in Italy / Massari, Oreste. - STAMPA. - (2015), pp. 215-235. [10.1057/9781137482464_12].
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
ultima versione completa Presidenzialisation in Italy_13 March 2014_gp.docx

accesso aperto

Note: capitolo del volume
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 83.53 kB
Formato Microsoft Word XML
83.53 kB Microsoft Word XML Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/851183
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact