The presentation aims to provide a basic, but comprehensive, complex issues that characterize the protection, conservation and use of archaeological sites: from the theories to critics guidelines , from positions to architectural design and operational feedback. By means of examples is meant to highlight a setting as strictly 'critical' against a historical heritage can lead to satisfactory conservation actions and projects. Data collection is 'objective', in fact, recognized directly on the historical buildings through detection and graphic rendering, it allows to deepen understanding of the components and dimensional, symbolic, functional, the typological, construction processes, materials, layers and the constructive work; operation of strict knowledge 'critical' call to define, determine and conduct the restoration work in the specific conservation issues and possible, diversified design solutions. Some recent experiments conducted as part of the Archaeological Superintendency of Rome helped to deepen the knowledge of two areas as Villa Adriana and Ostia Antica, and study some sites located within the city of Rome: the so-called 'Trajan Markets ', the Villa of Livia at Prima Porta, the residence of Augustus on the Palatine Hill, the house of Livia always on the Palatine, the Domus Aurea, the ruins of the Circus of Domitian, in the basement of the headquarters of the Ecole Française in Piazza Navona, the Baths of Diocletian.

La presentazione intende fornire un quadro essenziale, ma completo, delle complesse tematiche che caratterizzano la tutela, la conservazione e la fruizione dei siti archeologici: dalle teorie agli orientamenti critici, dalle posizioni architettoniche ai riscontri operativi e progettuali. Attraverso alcuni esempi s’intende evidenziare come un’impostazione rigorosamente ‘critica’ nei confronti di un manufatto storico-artistico possa condurre a soddisfacenti azioni conservative e progettuali. La raccolta dei dati ‘oggettivi’, infatti, rilevati direttamente sul manufatto storico attraverso il rilievo e la restituzione grafica, consente d’approfondire e comprendere le componenti dimensionali, simboliche, funzionali, i caratteri tipologici, i processi costruttivi, i materiali, le stratificazioni e le particolarità costruttive dell’opera; operazione di rigorosa conoscenza ‘critica’ chiamata a precisare, determinare e condurre l’intervento di restauro nelle specifiche problematiche di conservazione e nelle possibili, diversificate soluzioni progettuali. Alcune recenti esperienze condotte nell’ambito della Soprintendenza Archeologica di Roma hanno permesso di approfondire la conoscenza di due aree di particolare ampiezza quali Villa Adriana ed Ostia Antica, e di studiare alcuni siti posti all’interno della città di Roma: i cosiddetti ‘Mercati di Traiano’, la Villa di Livia a Prima Porta, la residenza di Augusto sul Palatino, la casa di Livia sempre sul Palatino, la Domus Aurea, gli scavi del Circo di Domiziano, nei sotterranei della sede dell’École Française a Piazza Navona, le Terme di Diocleziano.

Il restauro archeologico: metodologie, obiettivi ed esperienze / Turco, Maria Grazia; Gallico, Sonia. - STAMPA. - (2014), pp. 17-31.

Il restauro archeologico: metodologie, obiettivi ed esperienze

TURCO, Maria Grazia;GALLICO, SONIA
2014

Abstract

La presentazione intende fornire un quadro essenziale, ma completo, delle complesse tematiche che caratterizzano la tutela, la conservazione e la fruizione dei siti archeologici: dalle teorie agli orientamenti critici, dalle posizioni architettoniche ai riscontri operativi e progettuali. Attraverso alcuni esempi s’intende evidenziare come un’impostazione rigorosamente ‘critica’ nei confronti di un manufatto storico-artistico possa condurre a soddisfacenti azioni conservative e progettuali. La raccolta dei dati ‘oggettivi’, infatti, rilevati direttamente sul manufatto storico attraverso il rilievo e la restituzione grafica, consente d’approfondire e comprendere le componenti dimensionali, simboliche, funzionali, i caratteri tipologici, i processi costruttivi, i materiali, le stratificazioni e le particolarità costruttive dell’opera; operazione di rigorosa conoscenza ‘critica’ chiamata a precisare, determinare e condurre l’intervento di restauro nelle specifiche problematiche di conservazione e nelle possibili, diversificate soluzioni progettuali. Alcune recenti esperienze condotte nell’ambito della Soprintendenza Archeologica di Roma hanno permesso di approfondire la conoscenza di due aree di particolare ampiezza quali Villa Adriana ed Ostia Antica, e di studiare alcuni siti posti all’interno della città di Roma: i cosiddetti ‘Mercati di Traiano’, la Villa di Livia a Prima Porta, la residenza di Augusto sul Palatino, la casa di Livia sempre sul Palatino, la Domus Aurea, gli scavi del Circo di Domiziano, nei sotterranei della sede dell’École Française a Piazza Navona, le Terme di Diocleziano.
978-9973-872-07-4
The presentation aims to provide a basic, but comprehensive, complex issues that characterize the protection, conservation and use of archaeological sites: from the theories to critics guidelines , from positions to architectural design and operational feedback. By means of examples is meant to highlight a setting as strictly 'critical' against a historical heritage can lead to satisfactory conservation actions and projects. Data collection is 'objective', in fact, recognized directly on the historical buildings through detection and graphic rendering, it allows to deepen understanding of the components and dimensional, symbolic, functional, the typological, construction processes, materials, layers and the constructive work; operation of strict knowledge 'critical' call to define, determine and conduct the restoration work in the specific conservation issues and possible, diversified design solutions. Some recent experiments conducted as part of the Archaeological Superintendency of Rome helped to deepen the knowledge of two areas as Villa Adriana and Ostia Antica, and study some sites located within the city of Rome: the so-called 'Trajan Markets ', the Villa of Livia at Prima Porta, the residence of Augustus on the Palatine Hill, the house of Livia always on the Palatine, the Domus Aurea, the ruins of the Circus of Domitian, in the basement of the headquarters of the Ecole Française in Piazza Navona, the Baths of Diocletian.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/810139
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact