Il contributo mette in luce il ruolo di protagonista di Camillo Innocenti nella pittura romana del primo decennio del Novecento, attraverso l'analisi del suo rapporto con alcune delle figure più influenti del tempo, tanto nell'arte, quanto nella letteratura. In particolare, si prende in considerazione il rapporto con il critico Ugo Ojetti, al quale va il merito di aver reso Innocenti uno dei pittori più apprezzati - anche a livello internazionale - negli anni della Secessione romana.

Camillo Innocenti prima della Secessione. Incontri e scambi tra arte e letteratura

CARRERA, MANUEL
2013

Abstract

Il contributo mette in luce il ruolo di protagonista di Camillo Innocenti nella pittura romana del primo decennio del Novecento, attraverso l'analisi del suo rapporto con alcune delle figure più influenti del tempo, tanto nell'arte, quanto nella letteratura. In particolare, si prende in considerazione il rapporto con il critico Ugo Ojetti, al quale va il merito di aver reso Innocenti uno dei pittori più apprezzati - anche a livello internazionale - negli anni della Secessione romana.
9788878062139
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/744649
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact