Smascherare e mascherare la “vergogna” con le immagini