How and what do Italian CSVs communicate? What image of it do they reflect back? Do they tell us about the CSV's belongingness to a national Coordination? Are they simple web-displays or do they provide a media service? And again: what is the communicator's profile working in the CSVs? What are the needs they reveal for their own working structures? What are the obstacles they denounce in their daily work? These are the main questions underlying the research in this volume. Through the study of communication strategies, these are aimed at reconstructing the identity and the role of this unique institution in the landscape of Italian and international nonprofit organizations. The research strategy integrates 3 different actions including a complex qualitative and quantitative monitoring of 71 websites, a web survey of 61 operators of communication, and 10 in-depth interviews to privileged testimonies, creating the first sociological study dedicated to the network of CSVs.

Come e cosa comunicano i Centri di Servizio per il Volontariato italiani? Quale immagine del volontariato restituiscono? Raccontano l’appartenenza dei Centri a un Coordinamento nazionale? Sono dei siti vetrina o dei media di servizio? E ancora: qual è il profilo dei comunicatori che lavorano nei Centri? Quali bisogni essi rilevano per le proprie strutture? Quali ostacoli denunciano al loro lavoro quotidiano? Questi sono gli interrogativi principali da cui muove la ricerca narrata in questo volume, che mirava a ricostruire, attraverso lo studio delle strategie di comunicazione, l’identità e il ruolo di un'istituzione unica nel panorama del non profit italiano e internazionale. La strategia di ricerca integra 3 azioni diverse: un complesso monitoraggio quali-quantitativo dei 71 siti web; una websurvey su 61 operatori della comunicazione; una decina di interviste approfondite a testimoni privilegiati. Si tratta del primo studio sociologico dedicato alla rete dei Centri di Servizio per il Volontariato.

La comunicazione al centro. Un'indagine sulla rete dei Centri di Servizio per il Volontariato / Peruzzi, Gaia. - STAMPA. - (2012), pp. 1-190.

La comunicazione al centro. Un'indagine sulla rete dei Centri di Servizio per il Volontariato

PERUZZI, GAIA
2012

Abstract

Come e cosa comunicano i Centri di Servizio per il Volontariato italiani? Quale immagine del volontariato restituiscono? Raccontano l’appartenenza dei Centri a un Coordinamento nazionale? Sono dei siti vetrina o dei media di servizio? E ancora: qual è il profilo dei comunicatori che lavorano nei Centri? Quali bisogni essi rilevano per le proprie strutture? Quali ostacoli denunciano al loro lavoro quotidiano? Questi sono gli interrogativi principali da cui muove la ricerca narrata in questo volume, che mirava a ricostruire, attraverso lo studio delle strategie di comunicazione, l’identità e il ruolo di un'istituzione unica nel panorama del non profit italiano e internazionale. La strategia di ricerca integra 3 azioni diverse: un complesso monitoraggio quali-quantitativo dei 71 siti web; una websurvey su 61 operatori della comunicazione; una decina di interviste approfondite a testimoni privilegiati. Si tratta del primo studio sociologico dedicato alla rete dei Centri di Servizio per il Volontariato.
Peruzzi, Gaia
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/502747
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact