In un momento storico in cui ovunque sono erette frontiere territoriali e muri per renderle invalicabili (cf. Cités nº 31, PUF, 2007) sembra urgente che siano eliminate le frontiere mentali che potrebbero condizionare negativamente le rappresentazioni e i comportamenti dei membri della società, oggi caratterizzata dalla diversità linguistica e culturale. Ai fini di promuovere gli atteggiamenti di apertura all'altro e alla diversità come fonte di arricchimento, proponiamo di riabilitare un antico modo di comunicazione: la comunicazione plurilingue incrociata, le sue strategie e i suoi valori. Dal punto di vista scientifico i linguisti concordano sul fatto che le lingue non sono degli "isolats" (Simone, 1997) e da questa posizione sono derivate delle applicazioni glottodidattiche intese a promuovere l'educazione plurilingue a scuola e all'università. Mostreremo che accanto alle istituzioni educative il mondo lavorativo rappresenta una campo di sperimentazione privilegiato per mettere in pratica un metodo innovativo di apprendimento ed interazione plurilingue fondato sull'intercomprensione delle lingue romanze, da parte di adulti francesi, spagnoli, portoghesi, italiani, catalani che collaborano all'interno di una rete trasnazionale.

Des barrières linguistiques aux passerelles langagières

ESCOUBAS, MARIE PIERRE
2012

Abstract

In un momento storico in cui ovunque sono erette frontiere territoriali e muri per renderle invalicabili (cf. Cités nº 31, PUF, 2007) sembra urgente che siano eliminate le frontiere mentali che potrebbero condizionare negativamente le rappresentazioni e i comportamenti dei membri della società, oggi caratterizzata dalla diversità linguistica e culturale. Ai fini di promuovere gli atteggiamenti di apertura all'altro e alla diversità come fonte di arricchimento, proponiamo di riabilitare un antico modo di comunicazione: la comunicazione plurilingue incrociata, le sue strategie e i suoi valori. Dal punto di vista scientifico i linguisti concordano sul fatto che le lingue non sono degli "isolats" (Simone, 1997) e da questa posizione sono derivate delle applicazioni glottodidattiche intese a promuovere l'educazione plurilingue a scuola e all'università. Mostreremo che accanto alle istituzioni educative il mondo lavorativo rappresenta una campo di sperimentazione privilegiato per mettere in pratica un metodo innovativo di apprendimento ed interazione plurilingue fondato sull'intercomprensione delle lingue romanze, da parte di adulti francesi, spagnoli, portoghesi, italiani, catalani che collaborano all'interno di una rete trasnazionale.
9788895814667
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/478271
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact