Il problema dei generi: la tradizione cavalleresca