Tablet e nuove piattaforme espressive. Riflessioni oltre la tabula rasa