Del Noce, Rodano e la società opulenta