Attraverso una lettura capillare della sezione "Genesi" della raccolta "Dignum Est" alla luce degli scritti di C.G. Jung e attraverso il ricorso alla sua simbologia, si tenta di delineare il cammino evolutivo e le costanti dominanti della poesia di Elitis.

La genesi di Elits: mito cosmogonico e entelechia

MINUCCI, Maria
1987

Abstract

Attraverso una lettura capillare della sezione "Genesi" della raccolta "Dignum Est" alla luce degli scritti di C.G. Jung e attraverso il ricorso alla sua simbologia, si tenta di delineare il cammino evolutivo e le costanti dominanti della poesia di Elitis.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/462343
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact