La velocità rappresenta una delle caratteristiche peculiari della società moderna. Non c’è elemento più strettamente connesso con l’idea di moderni-tà e di progresso come la velocità. L’irruzione sulla scena artistica italiana e internazionale degli artisti futuristi, agli inizi del Novecento, è caratterizzata proprio dalla ricerca, in pittura e scultura, del movimento e della velocità come elemento distintivo della modernità e del progresso del secolo nascen-te.. Ebbene, l’ipotesi scientifica principale su cui è fondato il nostro studio, di cui diamo in questa sede un’anticipazione, è che stiamo per uscire, e forse siamo già usciti, da un’epoca storica e da un modello di orga-nizzazione sociale in cui la velocità è sempre e comunque preferibile. Il turi-smo e la mobilità spaziale, che sono forse le pratiche sociali che più compiu-tamente connotano la società moderna, stanno abbandonando progressiva-mente il paradigma della velocità per perseguirne uno nuovo, differentemen-te connotato, orientato alla lentezza. E non si tratta di un cambiamento superficiale, o di breve periodo, desti-nato ad influenzare i comportamenti di aree sociali marginali, ma si tratta piuttosto di un cambiamento strutturale, destinato a connotare una società del tutto nuova che, per il momento, in mancanza di una definizione migliore, alcuni autori hanno deciso di chiamare post-moderna .

La costruzione sociale della qualità territoriale. Il turismo della lentezza come conquista del turista esperto / Nocifora, Vincenzo Francesco. - STAMPA. - (2011), pp. 19-46.

La costruzione sociale della qualità territoriale. Il turismo della lentezza come conquista del turista esperto.

NOCIFORA, Vincenzo Francesco
2011

Abstract

La velocità rappresenta una delle caratteristiche peculiari della società moderna. Non c’è elemento più strettamente connesso con l’idea di moderni-tà e di progresso come la velocità. L’irruzione sulla scena artistica italiana e internazionale degli artisti futuristi, agli inizi del Novecento, è caratterizzata proprio dalla ricerca, in pittura e scultura, del movimento e della velocità come elemento distintivo della modernità e del progresso del secolo nascen-te.. Ebbene, l’ipotesi scientifica principale su cui è fondato il nostro studio, di cui diamo in questa sede un’anticipazione, è che stiamo per uscire, e forse siamo già usciti, da un’epoca storica e da un modello di orga-nizzazione sociale in cui la velocità è sempre e comunque preferibile. Il turi-smo e la mobilità spaziale, che sono forse le pratiche sociali che più compiu-tamente connotano la società moderna, stanno abbandonando progressiva-mente il paradigma della velocità per perseguirne uno nuovo, differentemen-te connotato, orientato alla lentezza. E non si tratta di un cambiamento superficiale, o di breve periodo, desti-nato ad influenzare i comportamenti di aree sociali marginali, ma si tratta piuttosto di un cambiamento strutturale, destinato a connotare una società del tutto nuova che, per il momento, in mancanza di una definizione migliore, alcuni autori hanno deciso di chiamare post-moderna .
Territori lenti e turismo di qualità
9788856837919
Sociologia del turismo; risorse territoriali; innovazione di consumo
02 Pubblicazione su volume::02a Capitolo o Articolo
La costruzione sociale della qualità territoriale. Il turismo della lentezza come conquista del turista esperto / Nocifora, Vincenzo Francesco. - STAMPA. - (2011), pp. 19-46.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/442298
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact