Note di traduzione e commento a: G. Stein, Opere ultime e Drammi