Spazi metropolitani nel "noir" delle donne