Hans Scharoun: la fine civiltà dell'architettura moderna