L'uomo e il suo destino nel Commento a Giovanni