Tommaso e Tolomeo da Lucca commentatori di Aristotele, “Sandalion”, 8-9