Modernità liquida e società della contingenza: l'analisi di Zygmunt Bauman