Libri e committenza nella Roma del primo Giubileo: i "codici Stefaneschi" e dintorni