Barocci e Roma tre dipinti e una scuola da Gregorio XIII a Clemente VIII