GOVERNI ED ECONOMIA II. LA TRANSIZIONE DISCONTINUA