Gaetano Salvemini, Carteggio 1911