"Organismo" e "individuo" come arcipelaghi di metafore