Pasquale Saraceno è stato certamente uno degli economisti che hanno dato un contributo più significativo alla politica di sviluppo del Mezzogiorno. Sin dagli anni della ricostruzione sottolineò l’importanza dello sviluppo industriale per le regioni meridionali. Fu, quindi, un deciso sostenitore delle politiche di programmazione. La crisi del petrolio del 1973, però, modificò profondamente le politiche per le aree arretrate. Il costo della creazione dei posti di lavoro diventò molto elevato e le politiche di industrializzazione diventarono insostenibili. Saraceno elaborò allora nuove proposte per l’intervento dello Stato nelle regioni meridionali.

Sviluppo industriale e sviluppo ambientale in Pasquale Saraceno

VACCARO, Rosa
2004

Abstract

Pasquale Saraceno è stato certamente uno degli economisti che hanno dato un contributo più significativo alla politica di sviluppo del Mezzogiorno. Sin dagli anni della ricostruzione sottolineò l’importanza dello sviluppo industriale per le regioni meridionali. Fu, quindi, un deciso sostenitore delle politiche di programmazione. La crisi del petrolio del 1973, però, modificò profondamente le politiche per le aree arretrate. Il costo della creazione dei posti di lavoro diventò molto elevato e le politiche di industrializzazione diventarono insostenibili. Saraceno elaborò allora nuove proposte per l’intervento dello Stato nelle regioni meridionali.
9788889373071
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/204569
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact