Sulla componente antropologica del pensiero linguistico leopardiano