La progettazione tecnologica è stata intesa talvolta in maniera impropria, come improprio è stato spesso considerato il ruolo stesso della tecnologia nell’architettura. In questo testo si vuole esprimere una tesi a favore del ruolo non ancillare della tecnologia nei processi di modificazione ambientale, tanto originale quanto radicata nel passato da poter divenire una autonoma disciplina del progettare. Ciò è ancor più vero nel momento in cui la eco-sostenibilità degli interventi diviene fattore primario nel progetto dell’opera architettonica. Ma c’è un ulteriore rilevante momento di snodo nel processo idea-oggetto, nel passare dal progetto all’architettura tangibile e fruibile: la tecnologia realizzativa, intesa in senso lato, le modalità tecniche (e non solo) con cui l’opera si costruisce. Lo sviluppo dei contenuti del libro ripercorre esempi in cui la progettazione ha portato a realizzazioni concrete, terminate o in via di completamento, che siano capaci di dimostrare che estetica, funzione, forma e ragione dell’architettura sono profondamente insite, connaturate proprio nel come il progetto diviene costruito; di questi il fruitore potrà apprezzare il rapporto tra i dati di partenza, lo sviluppo e la conclusione, assorbendo conoscenze e traendo bilanci particolarmente produttivi, superando la dicotomia progetto/ costruzione.

Architettura Progetto e Costruzione

IMBRIGHI, Giampaolo
2009

Abstract

La progettazione tecnologica è stata intesa talvolta in maniera impropria, come improprio è stato spesso considerato il ruolo stesso della tecnologia nell’architettura. In questo testo si vuole esprimere una tesi a favore del ruolo non ancillare della tecnologia nei processi di modificazione ambientale, tanto originale quanto radicata nel passato da poter divenire una autonoma disciplina del progettare. Ciò è ancor più vero nel momento in cui la eco-sostenibilità degli interventi diviene fattore primario nel progetto dell’opera architettonica. Ma c’è un ulteriore rilevante momento di snodo nel processo idea-oggetto, nel passare dal progetto all’architettura tangibile e fruibile: la tecnologia realizzativa, intesa in senso lato, le modalità tecniche (e non solo) con cui l’opera si costruisce. Lo sviluppo dei contenuti del libro ripercorre esempi in cui la progettazione ha portato a realizzazioni concrete, terminate o in via di completamento, che siano capaci di dimostrare che estetica, funzione, forma e ragione dell’architettura sono profondamente insite, connaturate proprio nel come il progetto diviene costruito; di questi il fruitore potrà apprezzare il rapporto tra i dati di partenza, lo sviluppo e la conclusione, assorbendo conoscenze e traendo bilanci particolarmente produttivi, superando la dicotomia progetto/ costruzione.
9788865141014
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/185703
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact