Il libro affronta la storia dell'arte dal 1945 al 1985, sottolineando i rapporti tra arte, storia, cutura e società nel Secondo dopoguerra europeo e americano. Particolare rilievo è dato a come l'arte contemporanea, nei decenni presi in esame, ha spostato i centri nevralgici del suo sviluppo (da Parigi a New York), ha costruito un sistema del mercato e del successo attraverso mostre e eventi emblematici; ha costruito una "storia" e soprattutto una fenomenologia e una scrittura della storia che rivelano lacune, vuoti, amnesie sui quali è necessario tornare a indagare.Il libro costituisce un primo tentativo in questa direzione.

Europa e America: 1945-1985. Una nuova mappa dell'arte

SUBRIZI, Carla
2008

Abstract

Il libro affronta la storia dell'arte dal 1945 al 1985, sottolineando i rapporti tra arte, storia, cutura e società nel Secondo dopoguerra europeo e americano. Particolare rilievo è dato a come l'arte contemporanea, nei decenni presi in esame, ha spostato i centri nevralgici del suo sviluppo (da Parigi a New York), ha costruito un sistema del mercato e del successo attraverso mostre e eventi emblematici; ha costruito una "storia" e soprattutto una fenomenologia e una scrittura della storia che rivelano lacune, vuoti, amnesie sui quali è necessario tornare a indagare.Il libro costituisce un primo tentativo in questa direzione.
9788854818347
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/183093
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact