1) Fuoriuscitismo Republican Florence. 1530-1537 Study of the first significant organic phenomenon of exile and emigration policy of the modern age. A diaspora is no longer generated from clashes between municipal factions but by ideological motivations: against the formation of the new state ever, fight ancient representatives of the oligarchy and dissidents popular city. Opposition therefore of different composition with different social and political purposes. It fights, exile, freedom and the republic (coinciding with the advantages of the caste of the ancient city oligarchies) against a state of absolute ago '"equality" magnates the new flag of a political consensus plebeian. A short-circuit the political-ideological, not an unknown chapter in the history of the opposition to the modern state, analyzed by an extensive unpublished documents.

1) Fuoriuscitismo repubblicano fiorentino. 1530-1537 Studio organico del primo rilevante fenomeno di esilio ed emigrazione politica dell’età moderna. Una diaspora generata non più da scontri tra consorterie municipali ma da motivazioni ideologiche: contro la formazione del nuovo Stato assoluto, combattono antichi esponenti dell’oligarchia cittadina e dissidenti popolari. Un’opposizione dunque di diversa composizione sociale e con diverse finalità politiche. Si combatte, dall’esilio, per la libertà e la repubblica (coincidenti con i vantaggi di casta delle antiche oligarchie cittadine), contro uno Stato assoluto che fa dell’“uguaglianza” antimagnatizia la nuova bandiera politica di un consenso plebeo. Un cortocircuito politico-ideologico, un capitolo affatto ignoto della storia dell’opposizione allo Stato moderno, analizzato tramite una vastissima documentazione inedita.

FUORIUSCITISMO REPUBBLICANO FIORENTINO 1530-1554 (VOLUME I: 1530-1537)

SIMONCELLI, Paolo
2006

Abstract

1) Fuoriuscitismo repubblicano fiorentino. 1530-1537 Studio organico del primo rilevante fenomeno di esilio ed emigrazione politica dell’età moderna. Una diaspora generata non più da scontri tra consorterie municipali ma da motivazioni ideologiche: contro la formazione del nuovo Stato assoluto, combattono antichi esponenti dell’oligarchia cittadina e dissidenti popolari. Un’opposizione dunque di diversa composizione sociale e con diverse finalità politiche. Si combatte, dall’esilio, per la libertà e la repubblica (coincidenti con i vantaggi di casta delle antiche oligarchie cittadine), contro uno Stato assoluto che fa dell’“uguaglianza” antimagnatizia la nuova bandiera politica di un consenso plebeo. Un cortocircuito politico-ideologico, un capitolo affatto ignoto della storia dell’opposizione allo Stato moderno, analizzato tramite una vastissima documentazione inedita.
9788846476890
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/181759
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact