Nella società contemporanea la morte è ancora un tabù, un trauma da superare attraverso i rituali funebri, espressioni di quel sentimento del sacro che mette in relazione la finitezza dell’uomo e la potenza del divino. Ma cosa accade quando il sacro entra in crisi? Alla de-sacralizzazione ormai evidente dei rituali funebri tradizionali, si contrappone una forma inattesa di ri-sacralizzazione, che avvalendosi anche di strumenti insoliti, come i nuovi media, produce nuove forme di ritualità e memoria privilegiando l'impatto emotivo, il coinvolgimento personale e servendosi di uno strumento simbolico: il gioco.

Il gioco e il tabù

GAMBA, FIORENZA
2007

Abstract

Nella società contemporanea la morte è ancora un tabù, un trauma da superare attraverso i rituali funebri, espressioni di quel sentimento del sacro che mette in relazione la finitezza dell’uomo e la potenza del divino. Ma cosa accade quando il sacro entra in crisi? Alla de-sacralizzazione ormai evidente dei rituali funebri tradizionali, si contrappone una forma inattesa di ri-sacralizzazione, che avvalendosi anche di strumenti insoliti, come i nuovi media, produce nuove forme di ritualità e memoria privilegiando l'impatto emotivo, il coinvolgimento personale e servendosi di uno strumento simbolico: il gioco.
9788886908764
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/181535
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact