La cultura laica e democratica ha inciso sulle vicende politiche del novecento italiano, in alcuni passaggi decisivi per la storia nazionale. Di questa cultura Guido Laj è stato uno degli esponenti di rilievo, specialmente nei primi anni del secondo dopoguerra. Socialista riformista, la sua attività politica è iniziata nelle ultime amministrazioni democratiche al Comune di Roma, dal 1920 al 1922, proseguendo poi sulle pagine de "Il Mondo" di Giovanni Amendola, dove ha svolto una vivace opposizione all'amministrazione capitolina ormai schierata su posizioni nazionaliste e fasciste. Funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione, non prese mai la tessera del partito fascista. Nel secondo dopoguerra è stato Pro-Sindaco di Roma e Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, come in passato Ernesto Nathan. In questa duplice veste ha partecipato da protagonista alla ricostruzione del sistema politico e delle alleanze internazionali del paese, cercando di promuovere idealità laiche e progressiste.

L'eredità di Nathan. Guido Laj (1880-1948) prosindaco di Roma e Gran Maestro / Isastia, Anna Maria; G., Laj. - STAMPA. - 1:(2006), pp. 1-237.

L'eredità di Nathan. Guido Laj (1880-1948) prosindaco di Roma e Gran Maestro

ISASTIA, Anna Maria;
2006

Abstract

La cultura laica e democratica ha inciso sulle vicende politiche del novecento italiano, in alcuni passaggi decisivi per la storia nazionale. Di questa cultura Guido Laj è stato uno degli esponenti di rilievo, specialmente nei primi anni del secondo dopoguerra. Socialista riformista, la sua attività politica è iniziata nelle ultime amministrazioni democratiche al Comune di Roma, dal 1920 al 1922, proseguendo poi sulle pagine de "Il Mondo" di Giovanni Amendola, dove ha svolto una vivace opposizione all'amministrazione capitolina ormai schierata su posizioni nazionaliste e fasciste. Funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione, non prese mai la tessera del partito fascista. Nel secondo dopoguerra è stato Pro-Sindaco di Roma e Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, come in passato Ernesto Nathan. In questa duplice veste ha partecipato da protagonista alla ricostruzione del sistema politico e delle alleanze internazionali del paese, cercando di promuovere idealità laiche e progressiste.
9788843037247
Comune di Roma; Antifascismo; Massoneria; Guido Laj
03 Monografia::03a Saggio, Trattato Scientifico
L'eredità di Nathan. Guido Laj (1880-1948) prosindaco di Roma e Gran Maestro / Isastia, Anna Maria; G., Laj. - STAMPA. - 1:(2006), pp. 1-237.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/180687
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact