La lettura dei classici nello Studium Urbis tra Umanesimo e Rinascimento