Franziska zu Reventlow tra la bohème monacense e Monte Verità.