Amendola nella crisi del dopoguerra